Guida Vendere Casa – Evita questi errori nella scelta dell’Agente Immobiliare!

Sono cambiate le esigenze familiari!
Casa troppo piccola?

guida vendere casa

Casa troppo grande? 

Bene, hai deciso o stai decidendo di cambiare casa. Devi prima di tutto pensare di vendere.

Hai deciso di rivolgerti ad un Agente Immobiliare Professionista?
Si si, hai preso un’ottima decisione perché oggi le insidie che ci sono dietro la compravendita di un immobile non si possono sottovalutare.

Come farai per individuare l’Agente Immobiliare a cui conferire l’incarico di vendita di casa tua, probabilmente il bene più prezioso che possiedi?

Ho scritto un articolo: Le 7 domande (+5) che devi fare ad un Agente Immobiliare prima di affidargli la vendita della tua casa dove troverai qualche interessante spunto e specifiche domande che potrai fare a un agente immobiliare, le cui risposte ti daranno di certo delle indicazioni su come muoverti ed evitare inconvenienti. In più, di seguito trovi alcuni tipici errori che potrai evitare quando dovrai scegliere di quale agente avvalerti per il conseguimento del tuo obiettivo, ovvero vendere casa.

1) il concetto dell’agenzia sotto casa è ormai un retaggio del passato, anzi dell’era paleozoica. Non pensare che chi cerca casa andrà come prima cosa a curiosare le vetrine delle agenzie di zona. Oggi si cerca prima di tutto internet, e lì devi avere visibilità e reputazione. L’unica eccezione riguarda quei clienti fidelizzati che per la ricerca di un immobile si avvalgono dei servizi di ricerca che offrono alcune agenzie, vedi articolo “mandato di ricerca esclusiva

Oggi un cliente prima di recarsi in agenzia, cerca informazioni al telefono o andando sul sito internet dove è presente l’inserzione. E qui devi essere trasparente, ovvero aver già fornito molte utili informazioni.

2) Scegliere sulla base di un marchio senza conoscere le persone. Io dico meglio conoscere le persone e verificare che siano affidabili.

Chiedi all’agente immobiliare o all’agenzia per cosa fondamentalmente si differenzia dalla concorrenza e perché dovresti scegliere per loro. Valuta le reali competenze, l’esperienza e le azioni che metterà in pratica per aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. Ricorda che chi vanta 30 anni di esperienza, non necessariamente è il migliore, a volte il contrario. Devi valutare le sue capacità di adattamento al mercato e alle nuove tecnologie. Chiedi come ha modificato il suo modo operare negli ultimi 5 anni, capirai da solo se potrà essere lui il tuo agente immobiliare.

3) Scegliere l’Agente Immobiliare perché è un conoscente o un parente. Noo! Ricordati che devi vendere casa, non fare un favore a qualcuno, è bene quindi che ti impegni a fare scelte consapevoli.

Molti fanno l’errore di incaricare il parente o l’amico, il commercialista o il portiere di “sentire” se c’è qualcuno interessato a comprar casa, ma no si può essere così imprudenti.

4) Scegliere sulla base della valutazione più alta che ti hanno fatto per casa tua. Questa poi …

Purtroppo ci sono alcuni agenti immobiliari che fanno di tutto pur di avere un portafoglio immobili con un cospicuo numero di prodotti, hanno quasi una sensazione di benessere e di poter potenzialmente chiudere molti affari o forse è l’unica arma che hanno per avere un incarico in più.

Da questi agenti immobiliari ti dovrai aspettare richieste di forti adeguamenti di prezzo e tempi di vendita molto lunghi.

Vuoi continuare a sentire menzogne o preferisci qualcuno che ti dica come stanno realmente le cose?
A te la scelta.

5) Scegliere sulla base del più basso compenso di mediazione (provvigione)

Questo è un bel banco di prova per la scelta dell’agente giusto. Se riuscirai a ottenere un forte sconto e l’agente immobiliare non sarà capace di difendere un giusto compenso, come credi che possa difendere il valore del tuo immobile in fase di trattativa?

Coloro i quali sono disponibili a forti sconti, sono i primi a non essere sicuri di poter offrire servizi adeguati alla vendita del tuo immobile e la debolezza in fase di trattativa con te, sarà la stessa che avrà con il cliente acquirente.

Ho conosciuto molti agenti immobiliari in questi anni e chi non tratta le provvigioni è solitamente chi vende di più ed più capace in trattativa.

Ci sarebbero molte altre cose da considerare ma questi 5 punti credo siano i più importanti su cui riflettere prima di decidere con quale agente immobiliare lavorare per la vendita della propria casa.

Se hai già conferito un incarico potrai verificare se hai scelto bene e, in caso contrario, porvi rimedio appena possibile; se non hai ancora scelto questo articolo potrà esserti ancor più d’aiuto e potrai condividerlo con chi sta vendendo casa oggi.

Richiedi Valutazione Gratuita Immobile
Vorresti conoscere la corretta valutazione di mercato di casa tua per venderla al miglior prezzo nel minor tempo? Contattaci
La tua privacy è al sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*