Imu e rate di mutuo: cosa accade nell’ipotesi di immobile inagibile

Se l’immobile è inagibile, l’Imu deve continuare ad essere pagata? Le rate del mutuo devono essere versate alla banca anche nel caso in cui il proprio immobile risulti inabitabile?

Si tratta – quelle di cui sopra – di domande tutt’altro che rare e infrequenti, e che vengono purtroppo riproposte in maniera piuttosto comune allorquando si verificano degli eventi territoriali drammatici o catastrofici, tali da poter porre in dubbio la coerenza dei pagamenti tributari o bancari. Ma cosa prevede la legge? Continua a leggere Imu e rate di mutuo: cosa accade nell’ipotesi di immobile inagibile

Mutui casa: a metà 2018 crescono domande, importi e durate

Nel mese di giugno si è invertita la dinamica della domanda dei mutui, con un segno positivo tendenziale (+ 3,6%) che attenua il saldo negativo del primo semestre. A ricordarcelo sono gli ultimi aggiornamenti da parte del Barometro CRIF, che l’executive director Simone Capecchi commenta rammentando come finalmente si sia tornata a vedere un’evoluzione positiva, anche grazie al costante ridimensionamento del peso delle surroghe. Continua a leggere Mutui casa: a metà 2018 crescono domande, importi e durate

Nuovo minimo storico per i tassi sui mutui casa

Nel suo Monthly Outlook di maggio, l’ABI certifica un nuovo calo nell’andamento dei tassi di interesse medi sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni: una flessione che ha disatteso le stime di alcuni dei principali analisti, e che sembra influenzato non solo – ancora una volta – da un notevole peso delle surroghe, quanto anche dal passo indietro compiuto dal tasso base sul fisso, che sembrava invece avviarsi verso una lenta ma costante risalita. Continua a leggere Nuovo minimo storico per i tassi sui mutui casa

Report ABI marzo 2018 mutui casa

Continua a crescere il volume dei mutui erogati agli italiani

Il bollettino di aprile dell’ABI conferma i buoni segnali di ripresa da parte del comparto creditizio tricolore. Come da attese, infatti, è in crescita la dinamica del totale dei prestiti alle famiglie, con un incremento che riguarda  altresì quello dei mutui casa, il cui stock – a febbraio 2018 – risultava essere maggiore del 2,6% su base tendenziale. Una buona notizia che, in aggiunta, risulta essere influenzata da una vera e propria impennata dei nuovi mutui, in grado di aprire le porte a un 2018 che potrebbe certificare la definitiva uscita dalle criticità. Continua a leggere Continua a crescere il volume dei mutui erogati agli italiani

Mutui casa: il 2018 parte con – 10,8%, nuova flessione delle surroghe

La nuova flessione delle surroghe sul mercato creditizio italiano influenza negativamente l’intero comparto delle richieste di finanziamenti per la casa. È questa, in estrema sintesi, la panoramica di quanto accaduto a inizio 2018, caratterizzato da un mese di gennaio in cui le interrogazioni per le richieste di mutui casa sono calate del 10,8% rispetto a quanto non fosse stato rilevato nello stesso periodo dell’anno precedente. Continua a leggere Mutui casa: il 2018 parte con – 10,8%, nuova flessione delle surroghe

Barometro CRIF, nuova flessione delle richieste di mutui e surroghe

Stando ai dati recentemente elaborati all’interno del Barometro CRIF, nel mese di novembre le interrogazioni relative alle richieste di nuovi mutui e surroghe sono calate del 20,4% a/a, trascinando in un -10,3% a/a il dato relativo ai primi 11 mesi dell’anno. Una contrazione apparentemente grave, che tuttavia cela in via principale (e quasi esclusiva) il fatto che gli italiani stanno prevedibilmente perdendo interesse per la componente di surrogabilità dei finanziamenti già erogati. Continua a leggere Barometro CRIF, nuova flessione delle richieste di mutui e surroghe

Mutui casa: calano tassi e tempi di erogazione

costo dei mutui casaStando alle ultime rilevazioni effettuata dalla Banca d’Italia sul comparto creditizio italiano, i tassi di interesse sui prestiti erogati alle famiglie italiane per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie collegate al mutuo, sono pari al 2,47 per cento, in lieve calo rispetto ai mesi precedenti.

Per il bollettino di agosto “Banche e moneta” dell’istituto monetario italiano, pertanto, il costo di un finanziamento destinato all’acquisto di una propria abitazione sta continuando a diminuire, prolungando un positivo trend che nella scorsa stagione sembrava essere destinato a invertirsi o, quanto meno, a stabilizzarsi. Continua a leggere Mutui casa: calano tassi e tempi di erogazione

mutui casa

Mutui casa, il tasso fisso è ancora il preferito

I mutui casa a tasso fisso continuano ad essere fortemente preferiti rispetto agli equivalenti a tasso variabile, e il recente rialzo dei tassi medi applicati sul mercato italiano non costo dei mutui casasembra aver pregiudicato il maggiore appeal che il tasso certo e invariabile può garantire nei confronti della clientela che sceglie di indebitarsi con tale forma tecnica di costo del denaro. Facile, d’altronde, intuirne i motivi: i tassi ancora su livelli minimi recenti permettono di “congelare” il proprio debito su interessi di grande convenienza, soprattutto quando i tassi di mercato riprenderanno la loro rincorsa al rialzo. Il tutto, peraltro, nonostante il mutuo a tasso variabile rimanga di oltre 100 punti base più basso rispetto al mutuo a tasso fisso.

Tassi variabili, offerte sotto l’1%

Continua a leggere Mutui casa, il tasso fisso è ancora il preferito

Pignoramenti case: tutto più semplice per Banche? Parliamone!

Pignoramenti case facili, questa è la nuova polemica dai toni molto accesi che sta animando il mondo dell’immobiliare nelle ultime settimane.

pignoramento case

Va chiarito subito, per uscire da facili luoghi comuni e qualunquismi, che questo provvedimento governativo è figlio dell’applicazione della direttiva UE 17/2014 conosciuta anche come “Mortgage Credit Directive” Continua a leggere Pignoramenti case: tutto più semplice per Banche? Parliamone!