Mutui casa, come si evolverà il settore ai tempi del coronavirus

Il 2020 era iniziato bene, così come bene si era concluso il 2019. O, almeno,  lo aveva fatto in riferimento al mercato creditizio legato all’immobiliare, con i nuovi mutui casa che nell’ultimo quarto del 2019 erano riusciti ad accelerare del 9,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il che, sommato alle sempre sostenute surroghe, ha corposamente fornito una buona spinta al credito per la casa.

Tuttavia, quanto sopra è già archiviabile in un pur gradevole passato. Il presente parla invece un’altra lingua, con una drammatica crisi sanitaria, misure di lockdown che hanno interrotto le transazioni immobiliari e previsioni sempre più incerte per il futuro.

Continua a leggere Mutui casa, come si evolverà il settore ai tempi del coronavirus

Tassi sui mutui casa, sarà un 2020 di grande convenienza

Il 2019 si è appena concluso come un anno di particolare appetibilità per chi ha sottoscritto un nuovo mutuo per l’acquisto di una casa. Ma che cosa ha in serbo per noi il 2020?

In realtà, il nuovo anno in avvicinamento sembra potersi candidare ad essere una sostanziale “replica” del 2019, almeno sotto il profilo del costo del denaro. Con la BCE che ha confermato il proprio pacchetto dei tassi, l’Euribor stabilmente negativo e l’Eurirs poco mosso, tutto lascia presagire che i prossimi mesi saranno di grande convenienza per coloro che cercheranno di stipulare un nuovo finanziamento immobiliare. Continua a leggere Tassi sui mutui casa, sarà un 2020 di grande convenienza

Dinamica mutui in rallentamento e tassi ancora bassi: una fotografia sul credito immobiliare

Fresco di pubblicazione, l’ultimo report di Crif segnala l’esistenza di una dinamica in rallentamento per le richieste dei nuovi mutui, e uno scenario di tassi ancora bassi sul mercato creditizio nazionale. Una fotografia piuttosto attesa che, con qualche dato inaspettato, ci permette di comprendere come si stia evolvendo il mondo dei finanziamenti immobiliari in questo 2019. Continua a leggere Dinamica mutui in rallentamento e tassi ancora bassi: una fotografia sul credito immobiliare

Nuovo Euribor, tutto rinviato al 2022

La Commissione Europea ha scalato le marce nella conduzione della riforma del Benchmark Regulation, che avrebbe dovuto condurre il varo del “nuovo Euribor” entro la fine dell’anno. Ed invece, l’UE ha concesso due ulteriori anni di tempo alle banche per adeguarsi, rendendo molto più lenta e graduale la migrazione tra l’attuale sistema di calcolo del parametro al nuovo e ibrido meccanismo di conteggio. Continua a leggere Nuovo Euribor, tutto rinviato al 2022

Mutui casa, volumi ancora in crescita (+ 2,5%) a fine 2018

Continua a crescere il mercato dei mutui. Stando a quanto afferma l’ultimo bollettino mensile dell’ABI, infatti, il dato aggiornato a dicembre 2018 avrebbe manifestato una variazione positiva del 2,5% rispetto alla fine dell’anno precedente, contribuendo a trascinare al rialzo anche il complessivo volume dei prestiti alle famiglie e alle imprese, che a inizio 2019 hanno registrato una crescita dell’1%. Continua a leggere Mutui casa, volumi ancora in crescita (+ 2,5%) a fine 2018

Mutui casa, i tassi iniziano a crescere

I tassi di interesse sui mutui? Iniziano a crescere anche se, in buona evidenza, è molto difficile cercare di capire se si tratti dell’inizio di una strada di ripida risalita o – come afferma Bankitalia nel suo ultimo rapporto sulla stabilità finanziaria – in realtà il costo del denaro per le operazioni di finanziamento di acquisto abitazioni rimarrà su soglie di convenienza ancora a lungo. Continua a leggere Mutui casa, i tassi iniziano a crescere

Immobili ipotecati, quasi un milione di proprietà in tutta Italia

Nel suo nuovo Rapporto Mutui Ipotecari 2018, l’Agenzia delle Entrate – OMI ha precisato che sono circa 917 mila gli immobili ipotecati a garanzia dei mutui nel corso del 2017, con un incremento del 4% rispetto  a quanto non fosse stato riscontrato nel corso del 2016, e con una quota evidentemente prevalente delle unità residenziali (il 57,8% del totale). Se a questa quota si aggiunge anche quella degli atti residenziali plurimi e residenziali misti, gli atti che contengono almeno una residenza salgono a oltre l’80% del totale delle iscrizioni ipotecarie. Continua a leggere Immobili ipotecati, quasi un milione di proprietà in tutta Italia

Mutui casa, ABI conferma tassi ancora più bassi

In attesa di comprendere che cosa avverrà sul fronte dei mutui casa e sui relativi tassi nel corso dei prossimi mesi, in un contesto di spread più alto delle ultime stagioni, l’ABI nel suo ultimo bollettino mensile certifica come il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento per acquisto di abitazioni sia risultato pari all’1,79%, in calo rispetto all’1,85% che era stato riscontrato nel precedente mese di agosto e, soprattutto, in forte flessione rispetto al picco del 5,72% di fine 2007, poco prima che la crisi economico finanziaria scoppiasse in tutta Europa. Continua a leggere Mutui casa, ABI conferma tassi ancora più bassi

Imu e rate di mutuo: cosa accade nell’ipotesi di immobile inagibile

Se l’immobile è inagibile, l’Imu deve continuare ad essere pagata? Le rate del mutuo devono essere versate alla banca anche nel caso in cui il proprio immobile risulti inabitabile?

Si tratta – quelle di cui sopra – di domande tutt’altro che rare e infrequenti, e che vengono purtroppo riproposte in maniera piuttosto comune allorquando si verificano degli eventi territoriali drammatici o catastrofici, tali da poter porre in dubbio la coerenza dei pagamenti tributari o bancari. Ma cosa prevede la legge? Continua a leggere Imu e rate di mutuo: cosa accade nell’ipotesi di immobile inagibile