Home Staging: cos’è?

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’home staging nasce tra gli anni 70 e 80 nello Stato di Washington ed ha rivoluzionato il mondo del mercato immobiliare diffondendosi a macchia d’olio negli Stati Uniti, raggiungendo con la sua filosofia vincente anche le nostre case Europee.

Home Staging - Prima e dopo

Home Staging – Prima e dopo

In Italia è ancora ai suoi albori e quindi ai molti la domanda sorge spontanea: “cos’è l’Home Staging?”

Home Staging è una tecnica di valorizzazione immobiliare che, come suggerisce il nome stesso, “mette in scena” la nostra casa, esaltandone le qualità e trasmettendo emozioni a chiunque entri o la visualizzi sui portali immobiliari, che sia un ospite o un potenziale compratore.

L’idea si fa strada, le emozioni catturano l’interesse, ma a questo punto in molti  si chiederanno: “a cosa serve?”
Per rispondere a questa domanda prendiamo solo in esame  un’esperienza molto probabilmente comune a chiunque si sia mai inoltrato nel Web alla ricerca di un appartamento da acquistare o da affittare.
Quante volte ci è capitato di vedere sugli annunci case strutturalmente perfette e con un potenziale enorme ma presentate con  foto totalmente prive di gusto estetico che hanno istantaneamente inibito il nostro interesse nei confronti di quella casa?

home-staging-sala-prima-dopo

Il fulcro della filosofia dell’Home Staging sta proprio nell’evitare che ciò accada. Ogni casa ha un’anima che viene colta dall’HOME STAGER, che ne cura ogni suo spazio, ogni minimo particolare in modo tale da accogliere ogni visitatore come in un caloroso abbraccio, in modo tale da far sentire chiunque “già a casa propria”.

Come affermato dall’ Home Stagers Cristina Cuccarolo e Laura Volponi di Home Staging Solution: “il nostro compito è l’equivalente di una promessa: noi allestiamo la casa secondo una logica di sviluppo per le nuove persone che la vivranno, accenniamo “scene” in ogni singolo ambiente secondo il tipo di casa e il target a cui si dovrà rivolgere”. Una volta “staggiati” gli ambienti CAMERETTA PRIMA_home stagingcon complementi e arredi, ma anche soluzioni creative, li fotografiamo, e consegniamo al proprietario o all’agente immobiliare la documentazione per presentare al meglio sul web il proprio immobile. Ma il nostro lavoro non è solo trasmettere emozioni al potenziale compratore attraverso le immagini. Le immagini, importantissime , tuttavia influenzano, soltanto il senso visivo; l’immagine visiva è soltanto il primo step del nostro lavoro, noi permettiamo di vedere e al contempo di immaginare quella che sarà la casa del nostro futuro compratore.
CAMERETTA DOPO_home stagingE’ infatti nel momento in cui quest’ultimo si accinge ad entrare aprendo la porta della casa che abbiamo ‘messo in scena’, che il frutto del nostro lavoro entra in gioco. I profumi, i colori, le luci, l’armonia permettono al cliente di percepire a pieno dei suoi sensi la realtà che lo circonda, senza deludere le aspettative che si era creato osservando le nostre foto e iniziando a “sognare” con l’immaginazione, perché quella sarà proprio la sua futura casa .”

Parliamo quindi di marketing emozionale e sensoriale quello che ci permetterà di aver sfruttato al meglio i PRIMI 90 secondi che per noi agenti immobilari sono il trampolino di lancio per la futura imminente vendita.

Lasciando da parte l’aspetto emozionale e parliamo di numeri, le statistiche parlano chiaro.

  1. A fronte di una spesa che può andare da un minimo di mille a un massimo di 6 mila euro per immobili e lavori più grandi, il profitto che il proprietario può trarre da questo investimento corrisponde, nella maggior parte dei casi, a un’offerta superiore rispetto ad immobili simili sul mercato, compresa tra l’1% e il 10%, tuttavia si può arrivare anche ad un incremento compreso tra l’11% e il 20% (fonte National Association of Realtors nel report: Profile of Home Staging 2015)
  1. Altra statistica chiave è quella riportataci dalla fonte Home staging Aveo, Francia e dal Today’s Market, USA riguardante i giorni di permanenza sul mercato di una casa “staged” in rapporto a case senza stage.

Ne risulta che l’Home Staging, nei paesi dove sta avendo più successo ovvero in Francia e negli Stati uniti, riduca dell’80% la permanenza sul mercato dell’immobile da vendere o da affittare.

In sintesi catturare l’attenzione del potenziale acquirente e produrre il cosiddetto effetto “WOW” funziona.  Sono questi gli obiettivi perseguiti dall’Home Staging: una casa ben presentata può essere venduta o affittata con successo sia in termini di valore, che di velocità.

Richiedi Valutazione Gratuita Immobile
Vorresti conoscere la corretta valutazione di mercato di casa tua per venderla al miglior prezzo nel minor tempo? Contattaci
Rispettiamo la tua privacy, non cederemo (MAI) il tuo indirizzo email, riceverai solo quello che desideri e comunque potrai cancellarti in qualunque momento con un solo click
Leggi la Policy Privacy


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*